controllo dei nei: dottoressa visita braccio piccolo paziente

Il controllo dei Nei: di che esame si tratta e perché è così importante?

Controllo dei nei, in cosa consiste la mappatura?

La mappatura dei nei è un prezioso screening che dovrebbe diventare di routine per ognuno di noi. Attraverso questo controllo dei nei è infatti possibile individuare patologie molto aggressive la cui diagnosi tempestiva è fondamentale. Scopri come si svolge e perché eseguirla continuando a leggere l’articolo.

 

Il controllo dei nei è una valutazione dermatologica che consente il controllo costante delle lesioni pigmentate presenti su tutto il corpo del paziente. Si tratta di un importantissimo esame per prevenire o effettuare una diagnosi precoce di melanomi o altri tumori della pelle.

Quando eseguire il controllo dei nei?

Secondo il consiglio del dermatologo, bisognerebbe sottoporsi fin dall’infanzia ad un controllo una volta all’anno o una volta ogni due anni. L’esame non presenta controindicazioni e non risulta né doloroso né invasivo.
Lo screening è sempre consigliato, ma si rivela fondamentale soprattutto a chi:

  • ha molti nei
  • ha recentemente notato la variazione di un neo già esistente o la presenza di una nuova lesione
  • è già stato sottoposto all’asportazione di un neo irregolare

Il periodo migliore per sottoporsi a questo controllo è prima dell’estate, dato che dopo l’esposizione al sole l’esame può presentarsi alterato e falsare i risultati della visita, questo a causa della fotoattivazione (una reazione causata dall’azione dei raggi luminosi).

In cosa consiste la mappatura dei nei?

Il controllo dei nei può essere eseguito in due modi diversi:

  • Utilizzando un dermatoscopio, ovvero un microscopio da contatto, che permette di illuminare e ingrandire le stratificazioni dei nei e di vedere dettagli non visibili ad occhio nudo.
    I risultati vengono inseriti in appositi programmi, per poterli confrontare con quelli futuri.
  • Utilizzando una telecamera a fibre ottiche, collegata a un computer che mostra istantaneamente le immagini e salva le fotografie per confrontarle con quelle future.

Le fasi della visita:

Durante il controllo dei nei, il dermatologo segue la regola chiamata ABCDE e valuta:

  • A: Asimmetria (presenza di una forma irregolare)
  • B: Bordi (presenza di bordi frastagliati ed irregolari)
  • C: Colori (è molto scuro o non uniforme)
  • D: Dimensione (tracce di una rapida crescita durante gli ultimi mesi)
  • E: Evoluzione (segni di modifiche rispetto al suo aspetto iniziale o se causa prurito)

Grazie al controllo dei nei, il dermatologo può visitare l’intera superficie cutanea e valutare se ne sono presenti di irregolari o meno. Nel caso si presenti un neo irregolare e sospetto, si può decidere di procedere con l’asportazione.

Per saperne di più contattaci e prenota la tua prima visita.



Facebook

Youtube

Instagram

Vuoi saperne di più? Prenota un appuntamento! Contattaci